Leoni

Impariamo le forme geometriche

Quadrato, rettangolo, triangolo, cerchio e rombo, mediante giochi motori, giochi a tavolino, rielaborazioni grafiche.

Giochi motori: i bambini, divisi a gruppetti, hanno disegnato sul pavimento con il loro corpo le figure geometriche.

Leoni: Colori caldi, colori freddi

  colori caldi colori freddi

classe dei rossi

Corso di inglese

E’ iniziato nel mese di gennaio per tutti i bambini (piccoli, mezzani e grandi) il corso di inglese dal titolo “Little Stars” tenuto dal maestro Alessandro. L’obiettivo educativo-didattico di questo progetto è finalizzato al raggiungimento delle abilità di ascolto e di rielaborazione di semplici vocaboli, frasi e canzoni in lingua inglese. Molto importante è interagire in inglese con i compagni e l’insegnante, rispondendo a semplici domande ed eseguendo semplici comandi.

corso di inglese

Il gioco del domino

Quotidianamente, a scuola, i bambini vivono situazioni durante le quali e’ necessario aspettare. Questo caratterizza, il più delle volte, anche i momenti ludici, si aspetta, ad esempio, il proprio turno per svolgere un percorso durante l’attività motoria, per lanciare un dado in un gioco da tavolo, per aggiungere il proprio pezzo ad un puzzle o ancora per girare le tessere nel gioco del memory.

E’ stato costruito il “Domino della pazienza”, le immagini da abbinare riguardano situazioni in cui, con pazienza, bisogna aspettare un tempo più o meno lungo

il gioco del domino

arancioni

Gruppo Leoni: la semina

Un’esperienza che sicuramente, meglio di altre, fa capire ai bambini l’importanza di attendere a volte anche per un tempo lungo.

la semina

gialli

Leoni: Brainstorming

Dopo le parole dell’ ”accoglienza”, e’ la volta di quelle dell’ ”attesa”. Per prima cosa i bambini sono stati invitati a comprendere il significato della parola “attesa”, sostantivo che deriva dal verbo “attendere”, sinonimo di “aspettare”. I bambini hanno poi elencato una serie di situazioni in cui si aspetta, per un tempo più o meno lungo.

Alcuni di loro hanno detto che e’ un periodo dell’anno in cui si aspetta soprattutto l’arrivo del Natale. Tale considerazione ha creato l’opportunità di parlare di questi giorni particolari di attesa che prendono il nome di “Avvento”, il tempo liturgico che precede il Natale ed è preparatorio allo stesso.

I bambini sono stati coinvolti in una conversazione, tra pari e con l’adulto, dove ciascuno di loro ha apportato il suo contributo, in base anche alle esperienze personali.   

Ogni bambino ha poi scelto uno dei tanti motivi di attesa prima elencati e lo ha rappresentato graficamente.

brainstorming

classe dei blu

La storia degli strani esserini di nome virus che volevano viaggiare

Abbiamo letto e commentato una storia di strani esseri arrivati sul nostro Pianeta dove hanno creato non poco scompiglio! I bambini hanno poi disegnato come, nel loro immaginario, si raffigurano i virus. Rielaborare il racconto e’ servito ad interiorizzarne meglio il senso e a comprendere cosa e come si può fare per rimanere in salute.

Gialli

Leoni: il cartellone delle regole

La vita comunitaria “impone” il rispetto di alcune regole che non sono una questione individuale ma sociale: devono sempre essere in relazione all’altro per non risultare una sterile etichetta.  La scuola dell’infanzia è una palestra fondamentale per allenarsi a rispettare le regole, stabilire alcune semplici regole condivise è un’ottima idea per costruire una società migliore ed evitare contrasti.

Arancioni

Mi presento

Ogni bambino ha creato una sorta di carta di identità per presentarsi e per far conoscere qualcosa di sé ai compagni. Per prima cosa ha scritto il proprio nome, la quasi totalità dei bambini grandi e’ in grado di farlo, poi si e’  disegnato al centro di un grosso fiore utilizzando tinte corrispondenti alla realtà per quel che riguarda il colore degli occhi e dei capelli.

Mi presento

Il gioco del ristorante

Da sempre i bambini a scuola apparecchiano e sparecchiano assumendo il ruolo dei “camerieri”, inizialmente affidato ai grandi e ai mezzani affiancati poi, in un secondo momento, anche dai piccoli. Quest’anno le regole di questa attività sono un po’cambiate, per il momento solo i bimbi più grandi assolvono questo compito per il quale, vista l’emergenza sanitaria, devono essere seguite delle regole ben precise. Per “istruire” al meglio i bambini e far loro interiorizzare le modalità da rispettare, e’stato organizzato “Il gioco del ristorante”. La classe allora si e’ trasformata nella sala di un ristorante dove “i clienti”, seduti ai tavoli, aspettavano di essere serviti

Il gioco del ristorante

Pagine

Abbonamento a RSS - Leoni

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.