Arancioni

Leoni classe arancione: le forme geometriche, una forma d’arte

Per i leoni, e’ stato realizzato un gioco per consolidare la conoscenza delle forme geometriche, in particolare, e’ stato loro chiesto di individuare cerchi, quadrati e triangoli.

 

Draghetti classe arancione: Herve’ Tullet, chi e’ costui?

All’interno della scatola regalo donataci dal Pennello, tra le tante cose, abbiamo trovato la fotocopia della copertina di un libro, molto strana, con tanti occhi…

 

Delfini classe arancione: Tullet con i temperelli

Eh si’, il Pennello,

Tulle’ con i temperelli

 

Classe degli arancioni: ancora un po’ di autunno…

 

… in attesa del Natale! I bambini hanno realizzato grappoli d’uva, differenti per le tre fasce d’età ma impiegando la stessa tecnica: in ogni acino hanno incollato della carta scottex bianca colorata poi con gli acquerelli che, a contatto con la carta assorbente, hanno dato vita ad un’infinita’ di sfumature. 

Ancora un po’ di autunno…

Classe degli arancioni: Nella la bambina salterella

E’ il titolo di una storia che i bambini hanno animato durante l’attività psicomotoria. E’ stato molto divertente imitare Nella che, dopo l’incantesimo di una fata, finalmente riesce a smettere  di saltellare e incomincia a camminare.

Nella la bambina salterella

Classe degli arancioni: autunno pittore

L’autunno e’ la stagione che regale moltissime varietà di tinte e sfumature di colori, e’ un pittore che invoglia  ad essere imitato. Ecco che allora i bambini si sono divertiti a riprodurre degli alberi autunnali utilizzando diverse tecniche, a seconda dell’età, utilizzando anche fili di lana visto che “il filo” e’ stato l’elemento che ha dato il via al progetto accoglienza e che ne ha un po’ segnato il percorso.

I piccoli dopo aver “riempito” la chioma con foglie multicolori realizzate con il loro dito, hanno incollato fili di lana dai colori autunnali ai piedi dell’albero per creare un soffice prato.

Autunno pittore

 

Classe arancione: la ragnatela dell'amicizia

Un gioco sempre molto gradito ed apprezzato!

La ragnatela dell’amicizia è un classico gioco utilizzato nel periodo dell’accoglienza scolastica.

Si chiede ai bambini di disporsi seduti in cerchio per terra. Ad uno di loro si affida il capo di un gomitolo, che deve essere poi lanciato ad un amico, indicando prima il suo nome, che, a sua volta, tenendo il filo ben teso, lo lancerà ad un altro, e così via, fino ad arrivare all’ultimo compagno, che concluderà collegandosi al primo. In questo modo si formerà una grande ragnatela.

la ragnatela dell’amicizia

 

Leoni classe arancione: il mio regalo per te

Il progetto accoglienza si chiude, simbolicamente, con uno scambio di regali. Tutti i bambini hanno realizzato un gioiello utilizzando il filo di lana, pasta colorata di diversi formati e cannucce.

Il mio regalo per te

 

Draghetti classe arancioni: il memory degli amici

Un gioco classico, sempre amato dai bambini, che aiuta innanzitutto ad imparare a condividere le regole necessarie per giocare insieme agli altri,  possono infatti giocare contemporaneamente  più bambini così da accrescere in loro il rispetto del proprio turno e l’acquisizione delle regole di cooperazione. Perfetto per stimolare la memoria, l’ attenzione, la concentrazione e il pensiero progettuale.

Pertanto, anche se apparentemente tale gioco può sembrare molto elementare, è uno strumento prezioso per intervenire nelle aree di sviluppo del bambino. 

E’ stato proposto utilizzando le foto dei bambini della classe, calibrandolo in base all’età proponendo cioè un numero di tesserine diverso.

E’ risultato particolarmente gradito ai bambini mezzani, essendo il gruppo più numeroso ha dato vita a partite entusiasmanti.

Il memory degli amici

 

Delfini classe arancione: conosciamo gli ambienti della scuola

Durante il progetto accoglienza, per i bambini la scoperta degli ambienti che compongono la scuola è  di fondamentale importanza: gli spazi della scuola diventano  luoghi nei quali incontrarsi e conoscersi, comunicare e scoprire, crescere e imparare.

Ai bambini sono stete proposte attivita’ riguardanti gli ambineti che quotidianamente vivono all’interno della scuola al fine di coglierne gli elementi caratterizzanti: la scuola, la classe, lo spazio del pranzo, la biblioteca, il giardino e il bagno.

In particolare, ai piccoli e’ stato chiesto di completare i suddetti spazi, riprodotti su fogli, con tesserine raffiguranti alcune parti di essi.

conosciamo gli ambienti della scuola

 

Pagine

Abbonamento a RSS - Arancioni

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.