Verdi

Il memory di Carnevale

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory, un gioco di carte semplice e divertente che stimola lo sviluppo della memoria. Per giocare a Memory basta un mazzo di carte composto da coppie di immagini uguali. L'obiettivo del Memory, infatti, è quello di formare coppie di carte uguali. Una volta stabilito il primo giocatore, si può iniziare la partita. A rotazione, ciascun giocatore scopre due carte: quando le carte vengono scoperte bisogna restare concentrati e ricordare la collocazione delle singole coppie di carte uguali, la chiave per vincere a Memory. In occasione del periodo che stiamo vivendo, è stato proposto ai bambini il Memory di Carnevale.

Il memory di Carnevale

La tombola dell'inverno

La tombola è uno dei giochi più amati, utilizzata come momento di aggregazione familiare, soprattutto durante il periodo natalizio. Nata intorno al 1734, la Tombola spesso viene associata ad una serie di simbologie riguardo i numeri: per giocare con i bambini della scuola dell'infanzia sono state utilizzate delle immagini e visto la stagione del momento è stata creata la Tombola dell'inverno.

La tombola dell'inverno

Grazie Babbo Natale!

In occasione delle festività natalizie abbiamo ricevuto una bellissima sorpresa alla scuola dell'Infanzia: Babbo Natale! E' venuto a trovarci insieme ai suoi aiutanti e ha portato tanti regali per noi, doni per ogni classe. Ecco cosa ci ha regalato a noi bambinid ella classe dei verdi.

Grazie Babbo Natale!

Giocare insieme è più bello

Riveste notevole importanza il gioco quando stiamo lavorando con bambini della Scuola dell’Infanzia. Durante il gioco il bambino comincia a comprendere come funzionano le cose che lo circondano, cosa si può o non si può fare con determinati oggetti, si rende conto dell’esistenza di leggi  e di regole di comportamento che vanno rispettate. L’esperienza del gioco insegna al bambino ad essere perseverante e ad avere fiducia nelle proprie capacità. Nel gioco il bambino scopre un modo per esprimersi, per comunicare, per mettersi in relazione. Costruisce così un dialogo con la realtà che gli consente di crescere.

I lego

ANNO SCOLASTICO 2019- 2020

Comincia con

L'apprendimento della lettura e il riconoscimento delle lettere nella loro peculiare veste grafica non può prescindere dalla discriminazione percettiva che è alla base della costruzione di immagini mentali e pertanto vale la pena affinarla. Riconoscere una lettera-bersaglio tra tante diverse o simili implica processi di analisi selettiva delle componenti grafiche delle lettere e si mostra un utile esercizio di "fissazione mnemonica" delle stesse. Al ricordo grafico "concreto" del grafema è più semplice poi associare il fonema. Viene proprosto ai bambini un bellissimo gioco da fare tutti insieme nel quale devono associare l’immagine alla lettera inziale.

 

Comincia con

 

Il dado delle parole

I bambini di 4 e 5 anni possiedono un ricco e flessibile repertorio linguistico orale. Per questo motivo è importante e utile intervenire per incrementare la consapevolezza metalinguistica, cioè la capacità di riflettere sulle forme linguistiche che si utilizzano: il linguaggio diventa un oggetto dotato di forma e struttura e rappresenta la preparazione orale all’alfabetizzazione.

Il dado delle parole

Il memory delle lettere

Dopo aver conosciuto le diverse modalità e i vari strumenti utilizzabili per scrivere le lettere, iniziamo a divertirci giocando col…memory. Il Memory è un gioco di carte composto da coppie di figure che vengono disposte sul tavolo con il disegno nascosto. A turno, ogni giocatore scopre due tessere per trovare quelle con lo stesso disegno. Se la coppia viene trovata, si prosegue con la ricerca, se invece la coppia non è stata trovata, si rigirano le tessere posizionandole nello stesso punto dove erano inizialmente e si passa il turno. Ovviamente vince chi al termine ha scoperto più coppie.

Con il gruppo dei grandi abbiamo giocato col memory delle lettere. Con il gruppo dei emzzani abbiamo utilizzato immagini con sotto la scritta nominativa.

Questo gioco ha un grande potenziale: aiuta a sviluppare la memoria visiva, la concentrazione e il rispetto delle regole.

Il memory delle lettere

Il tavolo della farina

Il tavolo della farina

Prosegue il nostro approccio al mondo delle lettere e della scrittura. Non potevamo non utilizzare il tavolo della farina per stimolare nei bambini la produzione di lettere e parole. Questa è una delle attività utilizzate dal metodo Montessori per riconoscere i numeri e le lettere, oltre che per far vivere al bambino un momento sensoriale. Si può realizzare in modo semplice e permette al bambino di prendere confidenza con le lettere e con il senso del tatto. Lo scopo di questa attività è, infatti, quella di permettere al bambino di tracciare delle lettere per conto suo, apprendendo attraverso gli errori, che per Maria Montessori sono un passaggio fondamentale per apprendere.

I bambini, quindi, si sono divertiti a scrivere utilizzando il tavolo della farina:

Il tavolo della farina

 

Scrivere e disegnare sulla lavagna bianca

Nel mese di Dicembre abbiamo ricevuto un bellissimo regalo: una lavagna bianca da appendere e utilizzare in classe, tutta per noi ma da condividere anche con le altre classi. Un nuovo strumento utile per scrivere e disegnare. E i bambini si sono messi subito all'opera per sperimentare nuovi modi per riprodurre lettere e aaltri segni grafici

Scrivere e disegnare sulla lavagna bianca

Pagine

Abbonamento a RSS - Verdi

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.