Gialli

Classe dei Gialli: magico Natale

In questo periodo dell’anno nelle nostre città, si respira aria di festa. Le vetrine dei negozi sono addobbate con accattivanti simboli natalizi, le vie del centro  risplendono di mille luci e colori, giganteschi alberi luccicanti  dominano le piazze principali, artistici presepi fanno bella mostra di sé negli angoli più belli dei centri storici, giardini, finestre, balconi e porte delle case sono allietate da domestiche e festose luminarie. Il Natale risplende di immagini, colori, voci e suoni per tutti: voci di gioia, voci di solidarietà, voci di bontà, voci di accoglienza, voci di speranza, voci di benessere...e ciascuno, soprattutto i bambini,  vi si immerge felice. Ecco come noi ci siamo preparati al Natale rendendo la nostra classe una "vetrina" adeguata a questo magico periodo dell'anno: naturalmente per rimanere in tema con l'obiettivo 12 dell'Agenda 2030 abbiamo cercato il più possibile di utilizzare materiale da riciclo.

presepe con i tappi

Leoni della classe dei Gialli: proteggiamo "Bosco Felice"!

L'articolo 12 dell'agenda 2030 nel trattare del tema del riciclo fa ampio riferimento alla riduzione dell'uso della carta. Pertanto anche noi, alla scuola dell'infanzia, abbiamo affrontato l'argomento in modo ludico/narrativo per sensibilizzare i bambini verso tale argomento. Dopo aver letto la storia di "Bosco Felice", che trovate in allegato, l'abbiamo drammatizzata per ricordarla meglio: i bambini si sono improvvisati alberi, fiori, uccellini, boscaioli..

drammatizzazione

Draghetti della classe dei Gialli: giochiamo con i numeri

I bambini in età prescolare possiedono già la capacità di comprendere il concetto di numero, diventa quindi fondamentale favorire con esperienze adeguate, lo sviluppo delle capacità di intelligere la realtà ed i fenomeni, ad essa connessi, attraverso le quantità e le relazioni logiche. L’abilità di contare costruisce un approccio scientifico alla realtà e permette ai bambini di cominciare a quantificare il reale, mettere ordine e iniziare a misurare il mondo. Inoltre potenziare la logica significa anche imparare ad utilizzare un linguaggio corretto ed appropriato servendosi di strumenti logici e linguistici adeguati, per confrontare le proprie idee con gli altri e trovare opinioni condivise.

numeri

Delfini della classe dei Gialli: mi prendo cura della Terra

Prima di spiegare ai bambini il significato dell'Agenda 2030, abbiamo letto alcuni libri che spiegavano in modi diversi il significato di prendersi cura di qualcuno o di qualcosa. I libri letti sono stati di grande impatto per i bambini, soprattutto "Terra" di Giancarlo Macrì e Carolina Zanotti che narra la storia del pianeta Globux. Questo pianeta, all'inizio molto bello e fiorente, finisce per scomparire per colpa dei Globuxiani, che non si sono presi cura di lui nel modo giusto.

lettura

Classe dei Gialli: un autunno... in canto!

La stagione autunnale ci è stata d'aiuto per produrre tanti artefatti. Alcuni sono stati pensati dall'insegnante e proposti ai bambini che hanno scelto le tecniche decorative o la modalità di esecuzione, altri sono frutto del "carpe diem", ovvero abbiamo approfittato di un evento particolare accaduto in classe per creare dei capolavori, altri sono frutto dell'illimitata fantasia dei vostri bambini.

L'ombrellino

"... e se c'è un acquazzone l'ombrellino lo metto qua su..." recita una canzone che abbiamo imparato in questo periodo; così ognuno di noi ha costruito il suo ombrellino personale per ripararsi dalla pioggia di... carta velina! I bambini hanno tagliato, alcuni con l'aiuto dell'insegnante altri da soli, la sagoma di un piattino di carta. Poi una volta incollato sul foglio, hanno aggiunto delle palline di velina per simulare la pioggia.

gialli

 

Leoni classe dei Gialli: dalla manipolazione... alla piramide

Leggiamo insieme il libro "Non voglio la pappa" di Alberto Pellai (psicoterapeuta dell'età evolutiva) che ci fa da input per sperimentare la manipolazione del burro e della verdura.

gialli

 

Draghetti classe dei Gialli: la coccarda del buon assaggiatore

I bambini del gruppo dei Draghetti (mezzani) si stanno avvicinando ad un livello di autonomia più elevato, rispetto all'anno precedente, pertanto da quest'anno, durante il momento del pranzo, gli è stato assegnato l'incarico di sparecchiare le posate, i bicchieri e di ritirare le tovagliette.

gialli

 

Delfini classe dei Gialli: la corona del re della pappa

Il tempo del pranzo è un momento educativo che permette l'apprendimento e l'esercizio di abilità sociali quali l'autocontrollo del gesto e della voce, il rispetto per gli altri, l'assunzione di atteggiamenti e di comportamenti educati, oltre ad essere un valido sostegno per una corretta educazione alimentare.

In questo primo periodo di inserimento ai bambini del gruppo dei Delfini (piccoli) viene semplicemente chiesto di rimanere seduti per un tempo adeguato, che non significa per tutto il tempo del pranzo, ma per buona parte.

gialli

 

Classe dei Gialli: "Un memo" - più che un gioco di Hervè Tullet

"Un memo" è un gioco di memoria, creatività e immaginazione creato da Tullet. Difficile definirne lo scopo essendo un gioco molto versatile. In linea di massima bisogna trovare le coppie abbinando forme, motivi e immaginando colorati percorsi che si creano combinando le carte. Un notevole esercizio per la creatività!

gialli

Leoni classe dei Gialli: da "Nero e viola" a...noi artisti provetti!

Dopo aver visionato e analizzato l'opera di Kandinsky "Nero e viola", abbiamo disposto per terra un grande telo per simulare la tela del nostro quadro da "dipingere". Abbiamo messo a disposizione dei bambini: tante forme geometriche in cartoncino, funi, bastoncini di legno e in plastica, tappi di plastica, bottoni, piatti di plastica, pezzi di nastri colorati, scovolini colorati.

gialli

Pagine

Abbonamento a RSS - Gialli

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.