Rossi

Costruiamo un giocattolo

I nostri nonni , nella loro intervista, ci hanno spiegato che un tempo i giocattoli erano pochi e che molti li costruivano loro con il materiale che avevano a disposizione inutilizzato: vecchi stracci, barattoli di latta, sassi, carta, scatoloni ecc… Per questo motivo abbiamo voluto provare a realizzare un gioco con le nostre mani, proprio come facevano i nostri nonni da piccoli. In occasione del carnevale, ormai alle porte, abbiamo costruito lo “spara coriandoli” fatto con un rotolo di carta igienica, un palloncino e della carta da regalo.

giocattolo

Saltiamo con la corda

Un altro gioco di ieri, molto usato dai nostri nonni è quello del salto alla corda. Consisteva nel saltare una corda che veniva fatta oscillare al di sotto dei piedi e al di sopra della testa. Il materiale era una semplice: una corda.

corda

Giochiamo a campana

Il nostro percorso di conoscenza dei giochi di ieri inizia con il gioco della campana. Il gioco della campana è uno dei più antichi e diffusi giochi da cortile che si conoscano e viene chiamato in diversi modi: riga, mondo, paradiso o settimana. I nostri nonni, per giocare a campana, usavano un gessetto, un sassolino e il pavimento della strada.

campana

Raccogliamo le idee

Le interviste fatte ai nonni sui giochi e i giocattoli di un tempo, ha dato i suoi frutti, i nonni hanno risposto in modo ricco e soddisfacente.

idee

Giochi di ieri...oggi

Il progetto pomeridiano di quest’anno, che coinvolge i mezzani e i grandi, sarà improntato sulla conoscenza e sperimentazione di giochi e giocattoli antichi, per intenderci: i giochi e i giocattoli dei nostri nonni.

giochi

Anno scolastico 2018-2019

Condividere

Ogni genitore intuisce quanto siano fondamentali per il proprio bambino le interazioni con i coetanei, la capacità di relazionarsi con loro, ma anche di condividere i propri giochi imparando a gestire le complesse emozioni di rabbia e di tristezza. Tuttavia, forse non sa che lo sviluppo di buone abilità “sociali” influisce anche sul benessere futuro del piccolo, riuscendo a predire il suo successo scolastico e lavorativo. Ecco perché ogni bambino grande è stato invitato a portare a scuola un gioco da condividere con i compagni, richiesta che stata ben accolta da tutti anche da una bambina mezzana.

Il gioco del MEMORY di Winny the Pooh e Topolino di Giorgia C. e Davide

condividere

Il domino dei rossi

Il domino è un gioco da tavolo che si svolge utilizzando una serie di tessere suddivise in due sezioni recanti dei punteggi segnati con dei pallini, da 0 (nessun pallino) a 6 (sei pallini) o più. Si gioca normalmente in 2, in 3 o 4 giocatori.  Il gioco del domino stimola la capacità di attenzione e aumenta la capacità strategica.

domino

Il gioco dei colori

Alice è la ragazza che sta svolgendo uno stage nella nostra scuola e ha avuto il compito di organizzare, svolgere e gestire un progetto all’interno della nostra classe. Visto il progetto pomeridiano che stiamo trattando e che tratta i giochi di società, Alice ha organizzato un gioco da fare a squadre che ha chiamato: “ il gioco dei colori”.

gioco colori

Lo shangai

Lo Shangai o Mikado è un gioco di origine cinese, nato negli anni 70. Si gioca su un tavolo, utilizzando 41 bastoncini di diverso colore, della lunghezza di 17 cm circa. Ogni colore è associato ad un relativo punteggio. Dopo aver fatto cadere i bastoncini a ventaglio da una posizione verticale, il gioco ha inizio: lo scopo è provare a sfilare dal gruppo, ad uno ad uno, il maggior numero possibile di Shangai, cercando di non muovere gli altri.

shangai

Pagine

Abbonamento a RSS - Rossi

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.