Delfini

Mi presento

Dopo aver realizzato il simbolo del gruppo di appartenenza, insieme ai bambini abbiamo intavolato un discorso sulla propria identificazione all'internpo del gruppo stesso. "Mi presento, ho tre anni, sono della classe e sono nel gruppo dei delfini". Caiscuno bambino ha risposto a queste quattro domande realizzando, successivamente, delle attività in merito utilizzando diverse tecniche pittoriche.

Mi presento

Il simbolo del gruppo

Tutti i bambini hanno partecipato alla realizzazione del simbolo di riconoscimento del gruppo: per prima cosa e’ stato creato “l’habitat naturale” del delfino spugnando un cartone con la tempera azzurra

Il simbolo del gruppo

ANNO SCOLASTICO 2019- 2020

Il sentiero di pietre gialle

Lungo il sentiero di pietre gialle, la nostra  Dorothy ha fortunatamente incontrato tanti amici, insieme si sono aiutati e sostenuti nell’affrontare le difficoltà che però … non sono ancora finite.

Il sentiero di pietre gialle

Con le carte delle uova di Pasqua

Dopo la S. Pasqua, abbiamo pensato di proporre ai nostri Delfini un laboratorio utilizzando le carte delle numerose uova che sicuramente avrebbero ricevuto.

Con le carte delle uova di Pasqua

Laboratorio di manipolazione

Ed ecco i Delfini alle prese con un altro laboratorio… questa volta abbiamo proposto loro una attività di manipolazione con il didò.

Laboratorio di manipolazione

Il Leone Codardo

Dorothy è una bambina davvero fortunata, lungo il suo viaggio incontra un nuovo amico!

Questa volta si tratta di … un leone, ma niente paura è un leone che non potrebbe fare del male a nessuno perché è un fifone e  si unisce alla nostra “combriccola” per recarsi dal mago di Oz e chiedergli di donargli un po’ di coraggio.

Anche in questo caso i Delfini hanno realizzato un cartellone (utilizzando  le tempere e della lana per fargli una bella criniera) ed una maschera che hanno usato per “immedesimarsi” in lui.

Il Leone Codardo

Uso il cervello quando ...

Il personaggio dello spaventapasseri ci ha permesso di affrontare con i bambini il tema delle regole.
Dopo aver letto la storia “La scuola senza regole e la scuola delle troppe regole” abbiamo spiegato in particolare l’importanza del rispetto di alcune semplici regole, necessarie per poter trascorrere serenamente e piacevolmente del tempo insieme ai nostri amici.

Cartellone uso il cervello quando

Il geometrico omino di sale

Dopo aver fatto amicizia con l'omino di latta, abbiamo “introdotto” i nostri piccoli Delfini alla conoscenza ed al riconoscimento delle forme geometriche (cerchio, quadrato e triangolo).
Inizialmente hanno giocato liberamente con i blocchi logici per poi cominciare a comporre dei piccoli “disegni” utilizzando appunto le forme citate.

Il geometrico omino di sale

L’omino di latta

Felice di avere finalmente trovato un amico (lo spaventapasseri) che possa accompagnarla, Dorothy continua il suo cammino verso la Città di Smeraldo quando incontra un nuovo e strano personaggio.
Questa volta si tratta di un omino di latta sprovvisto di … cuore!
Dorothy vorrebbe tanto aiutarlo, ma non sa come fare se non invitarlo ad unirsi “alla compagnia” per recarsi dal Mago di Oz … chissà che con la sua potenza non possa aiutare anche lui.
Come già fatto per Dorothy e per lo spaventapasseri, anche per l’omino di latta, i Delfini hanno realizzato un bellissimo cartellone dipingendolo con tempera di colore grigio e incollando dettagli di carta d’alluminio.

L’omino di latta

Pagine

Abbonamento a RSS - Delfini

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.