Delfini

Rispettiamo l'acqua

In questi ultimi giorni di scuola, ci siamo concentrati sull’importanza di avere il massimo rispetto per il bene preziosissimo che è l’acqua.

Partendo dalla visione di alcuni filmati (www.youtube.com/watch), i cui protagonisti raccontano ai bambini quali semplici accorgimenti possano anche loro mettere in atto per preservarla (fare la doccia invece del bagno, ricordare alla mamma di non lavare i piatti con l’acqua corrente…), abbiamo chiesto di realizzare un disegno spontaneo nel quale ciascuno potesse riportare le proprie esperienze personali.

Delfini

 

Facciamo la Granita

La granita è un dolce freddo al cucchiaio, tipico della cucina siciliana. Si tratta di un composto liquido semi-congelato preparato con acqua, zucchero e un succo di frutta o altro ingrediente.

Per concludere la nostra bellissima esperienza nel gruppo dei delfini e visto le temperature elevate che ci hanno accompagnato in questi ultimi giorni, insieme ai bambini, abbiamo realizzato la granita. Il giorno prima abbiamo preparato il giacchio riempiendo d’acqua dei sacchetti gelo (la nostra amica gocciolina non ci abbandona mai!) che abbiamo riposto nel congelatore. Il giorno seguente, una volta pronto il ghiaccio, abbiamo realizzato la granita e successivamente abbiamo fatto una fresca merenda tutti insieme.

Delfini

 

Laboratorio: giochiamo con l'acqua

L'acqua è per i bambini un naturale elemento di gioco e di divertimento, una materia che offre loro possibilità di vivere sensazioni piacevoli, di conoscere, di esplorare. Il bambino a contatto con l’acqua vive una straordinaria esperienza di gioco e di libertà e inoltre con l’utilizzo dell’acqua sperimenta nuove abilità motorie.

L'acqua favorisce una vicinanza fisica istintiva e sensuale: con essa i bambini scoprono un mondo nuovo, e nel contempo hanno la possibilità di fare esperienze diverse.

Nasce così l’idea di creare un laboratorio caratterizzato dai giochi con l’acqua: approfittando di una bellissima giornata di sole, i bambini hanno avuto la possibilità di utilizzare il cortile per cimentarsi in staffette e percorsi ad ostacoli utilizzando l’acqua come elemento essenziale per le varie attività.

Delfini

 

Laboratorio di manipolazione: la pasta di sale

Attraverso le attività tattili i bambini esplorano la realtà circostante e imparano a riconoscere le proprietà fisiche delle cose e affinano le abilità motorie, indispensabili per un equilibrato sviluppo psico-motorio. Lo sviluppo motorio facilita lo sviluppo mentale. Lo sviluppo della manualità è il centro da cui si diparte tutto lo sviluppo psicofisico del bambino. Quando  i bambini riescono  ad entrare profondamente nell’attività ne escono  felici e gratificati anche se il lavoro non assume una forma definitiva. Per questo è fondamentale dare più importanza ai processi creativi, che il materiale stimola, e non al prodotto. Il mondo della manipolazione è quello che più permette di entrare in contatto con se stessi.

La manipolazione di sostanze materiali, oggetti o elementi naturali (nel nostro caso la pasta di sale) aiuta i bambini a sviluppare la manualità, la conoscenza della realtà concreta e le sue possibili trasformazioni, attraverso l’esplorazione sensoriale e il riconoscimento delle differenze percettive , stimola la creatività.

“Sporcarsi” le mani e maneggiare liberamente materiali, oltre a procurare loro un piacere di tipo senso-motorio, offre un importante risvolto simbolico, la consapevolezza che ogni sua azione lascia un’impronta, un’espressione di se che poi successivamente inizia ad attribuire significati alle proprie creazioni.

Delfini

 

L’acqua che sapore ha?

Dopo aver analizzato il colore e la forma dell’acqua è giunto il momento di scoprire che sapore ha. Iniziamo questa nuova esperienza facendo assaggiare ai bambini due tipologie di acqua che verosimilmente conoscono già: l’acqua naturale e l’acqua e frizzante. Ciascuno di loro ha assaporato questi due sapori esprimendo un proprio gradimento per l’uno o per l’altro.

delfini

Brainstorming: a cosa serve l’acqua?

Il brainstorming è una tecnica utilizzata per incoraggiare il pensiero creativo e la produzione di molteplici idee su una questione specifica o un particolare problema. Il nostro percorso, verso la conoscenza dell’elemento acqua, continua appunto con un brainstorming che ha lo scopo di mettere in luce le conoscenze pregresse dei bambini. Ogni bambino ha dato la sua personale risposta alla domanda stimolo: a cosa serve l’acqua? La domanda, oltre a testare le conoscenze dei bambini, ha lo scopo di stimolarli a comunicare apertamente davanti ai compagni e ad esprimere le proprie idee senza timore di sbagliare (vedi allegati). Tutte le risposte sono poi state riportate su un cartellone ed esposte in salone per metterle a conoscenza anche ai genitori.

delfini

Con l’acqua…mi lavo

Dalle conversazioni portate avanti con i bambini a proposito di come viene utilizzata l’acqua è emerso come essi abbiano ben chiaro che uno degli usi più comuni è quello che ne viene fatto per l’igiene personale.Abbiamo letto insieme un simpatico racconto il cui protagonista, un certo Carlo Puzzone (vedi allegato), dall’acqua si teneva “alla larga” con risultati che possiamo bene immaginare… I bambini si sono divertiti molto nell’ascoltare le peripezie di Carlo Puzzone e sono giunti alla conclusione che nessuno di loro desidera imitarlo, hanno quindi colorato con la tecnica dei pastelli a cera un bambino immerso nella vasca mentre si fa’ un bel bagnetto.

delfini

La lavatrice

I bambini hanno imparato che l’acqua si usa per lavare tantissime cose: oggetti che si sporcano come i giocattoli, i mobili e anche i vestiti. Abbiamo così pensato di realizzare l’elettrodomestico per eccellenza che ogni famiglia usa per lavare gli indumenti sporchi: la lavatrice.

delfini

Il colore dell'acqua

Continuando il nostro discorso sulle caratteristiche dell’acqua, abbiamo invitato i bambini a scoprirne il “colore”.

Abbiamo preso tre contenitori (uno di colore rosso, uno di colore giallo ed uno di colore blu) li abbiamo riempiti d’acqua e collocati all’interno di un  cerchio formato dai bambini chiedendo loro di osservare e descrivere ciò che vedevano.

Travasando l’acqua da una ciotola all’altra hanno avuto modo di sperimentare  e comprendere come essa non abbia un colore proprio, ma prenda il colore del suo contenitore.

Delfini

Le onde del mare

I bambini sono fortemente motivati ​​ad agire, pensare, progettare, inventare e raccontare quando si trovano in un ambiente organizzato e strutturato per loro. Il laboratorio, rappresenta un luogo di creatività, libertà, sperimentazione e scoperta.

Dopo aver intrapreso il discorso sul movimento dell’acqua, i bambini  hanno osservato immagini e dipinti di autori che raffiguravano l’acqua in movimento, nella fattispecie le onde del mare.

Delfini

Pagine

Abbonamento a RSS - Delfini

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.