Delfini

Laboratorio dei travasi

Il gioco dei travasi può essere fatto con qualunque tipo di sostanza, sia solida che liquida: acqua, sabbia, farina, pasta e riso sono perfetti per questo gioco. Maria Montessori studiò a lungo questa attività poiché permetteva ai piccoli, in modo stimolante, di imparare abilità come lo sviluppo della concentrazione, l'affinamento dei movimenti oculo-manuali, la ripetizione accurata di ogni gesto, in maniera naturale. Noi, ricollegandoci al nostro programma annuale, abbiamo scelto di servirci dell’acqua.

travasi

Giochi con le forme geometriche

Per consolidare e approfondire la conoscenza delle forme geometriche, cerchio, quadrato e triangolo, abbiamo proposto ai bambini dei giochi utilizzando i blocchi logici e le funi colorate.

Giochiamo con i blocchi logici: proponiamo ai bambini di giocare liberamente con la scatola dei blocchi logici per scoprire alcune caratteristiche e proprietà di questo materiale  strutturato: forma, colore, dimensione. Utilizziamo tutte le forme per giocare e realizzare costruzioni e figure a piacere.

Le casine delle forme: per realizzare questo gioco ci serviamo ancora dei blocchi logici e in un sacchetto di stoffa racchiudiamo solo le tre forme che ci interessano. Prendiamo tre cerchi per costruire le casine delle forme e diciamo ai bambini di dividere il materiale in tre case a seconda della forma. Poi di suddividerle per colore: rosso, giallo, blu. Infine di raggrupparle a seconda della loro grandezza: grandi, piccole.

forme

Scopriamo le casette dell'acqua e le fontane

Come per i luoghi precedentemente analizzati mostriamo ai bambini sulla lim le immagini delle casette dell'acqua del nostro territorio

acqua

Visita all'acquedotto

Dopo aver conosciuto l’acquedotto e il suo funzionamento, guardando le immagini sulla lim e sperimentandolo anche con l’aiuto di un acquedotto 3D costruito dalle insegnanti, abbiamo spiegato ai bambini che aprire il rubinetto è un gesto quotidiano a cui diamo poca importanza, e ci sembra scontato veder sgorgare ogni giorno acqua buona, sicura e controllata. In realtà poter avere  l’acqua potabile in casa è il risultato di una lunga storia, importanti investimenti per realizzare le infrastrutture e di un lavoro quotidiano di manutenzione degli impianti e delle reti e di controlli regolamentati da precise leggi e procedure.

Ci siamo poi recati a vedere uno degli acquedotti della nostra città.

Acquedotto

Il laboratorio dei travestimenti

Si è appena concluso l’allegro e colorato carnevale, c’è un modo per far durare i divertimenti di questa festività tanto amata tutto l’anno? Ebbene si, per farlo dobbiamo ringraziare il gioco simbolico! Quale periodo migliore per parlare dell’utilità del gioco simbolico se non nelle vicinanze del carnevale, che del gioco simbolico ne è il più grande rappresentante! Durante questo periodo i bambini danno libero sfogo ai loro desideri più profondi e finalmente si possono trasformare nei loro personaggi più amati. Partendo dal presupposto che il carnevale, inteso come momento di travestimento e trasformazione, nasconde aspetti altamente educativi e funzionali allo sviluppo emotivo e della creazione dell’identità del bambino, perché non far si che ogni giorno possa essere carnevale? Innanzi tutto per dare una valenza educativa al travestimento abbiamo utilizzato tessuti di ogni tipo, genere, grandezza e forma. 

delfini

Laboratorio di pittura

In questo laboratorio di pittura i bambini hanno sperimentato la pittura verticale e hanno potuto dipingere liberamente con gli strumenti che avevano a disposizione: tempere, pennelli, spugne, ma anche mani e dita. Prima di iniziare, hanno indossato dei grembiulini impermeabili, in modo da non avere impedimenti e timori di sporcarsi.

delfini

In salone ci siamo divertiti a giocare a…

Rubabandiera

I bambini giocano in due squadre di pari numero e sono in piedi su due linee contrapposte. Ad ogni bambino viene assegnata una collana di cartoncino con raffigurato un oggetto o un animale, tale oggetto o animale sarà uguale a quello del bambino che si trova di fronte. L’insegnante con in mano la “bandiera” chiama l’oggetto o l’animale, i due bambini corrispondenti corrono al centro dell’area di gioco e cercano di prendere la “bandiera” e tornano al proprio posto senza farsi toccare dall’avversario. Poi si riporta la bandiera all’insegnante e il gioco ricomincia.

delfini

Passeggiando lungo il canale Villoresi

Il percorso e le scoperte riguardanti l’acqua sul territorio di Lainate, del gruppo dei piccoli (delfini), partono dal canale Villoresi e dopo aver visto sulla lim tante foto riguardanti il canale, diamo una breve spiegazione in merito. Anche i nostri bambini conoscono il canale Villoresi, se non altro per avervi gettato uno sguardo mentre transitano, in macchina o a piedi sul ponte che lo scavalca. Lungo questo percorso sono numerosi i tratti in cui è costeggiato da una piacevole stradina sterrata da percorrere a piedi o in bicicletta.

Uno dei tratti più piacevoli è quello della città di Lainate: una strada facile da percorrere perché tutta in pianura, ombreggiata e da cui si accede anche a parchetti attrezzati con giochi per i bambini e con percorsi vita per i più sportivi.

delfini

Incontriamo il sindaco di Lainate

Mercoledì 6 dicembre 2017 il sindaco della nostra città, Alberto Landonio, è venuto a scuola a trovarci.

delfini

Giocare con gli scatoloni: che felicità!

I bambini adorano gli scatoloni. Quante volte li abbiamo visti divertirsi con questo fantastico materiale a costo zero?! Chi l’ha detto che una scatola è solo un contenitore? Ecco come in questo laboratorio sensoriale dei semplici scatoloni hanno stimolato la fantasia e la creatività dei bambini.

Pagine

Abbonamento a RSS - Delfini

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.