Delfini

Laboratorio di manipolazione: la pasta di sale

Attraverso le attività tattili i bambini esplorano la realtà circostante e imparano a riconoscere le proprietà fisiche delle cose e affinano le abilità motorie, indispensabili per un equilibrato sviluppo psico-motorio. Lo sviluppo motorio facilita lo sviluppo mentale. Lo sviluppo della manualità è il centro da cui si diparte tutto lo sviluppo psicofisico del bambino. Quando  i bambini riescono  ad entrare profondamente nell’attività ne escono  felici e gratificati anche se il lavoro non assume una forma definitiva. Per questo è fondamentale dare più importanza ai processi creativi, che il materiale stimola, e non al prodotto. Il mondo della manipolazione è quello che più permette di entrare in contatto con se stessi.

La manipolazione di sostanze materiali, oggetti o elementi naturali (nel nostro caso la pasta di sale) aiuta i bambini a sviluppare la manualità, la conoscenza della realtà concreta e le sue possibili trasformazioni, attraverso l’esplorazione sensoriale e il riconoscimento delle differenze percettive , stimola la creatività.

“Sporcarsi” le mani e maneggiare liberamente materiali, oltre a procurare loro un piacere di tipo senso-motorio, offre un importante risvolto simbolico, la consapevolezza che ogni sua azione lascia un’impronta, un’espressione di se che poi successivamente inizia ad attribuire significati alle proprie creazioni.

Delfini

 

L’acqua che sapore ha?

Dopo aver analizzato il colore e la forma dell’acqua è giunto il momento di scoprire che sapore ha. Iniziamo questa nuova esperienza facendo assaggiare ai bambini due tipologie di acqua che verosimilmente conoscono già: l’acqua naturale e l’acqua e frizzante. Ciascuno di loro ha assaporato questi due sapori esprimendo un proprio gradimento per l’uno o per l’altro.

delfini

Brainstorming: a cosa serve l’acqua?

Il brainstorming è una tecnica utilizzata per incoraggiare il pensiero creativo e la produzione di molteplici idee su una questione specifica o un particolare problema. Il nostro percorso, verso la conoscenza dell’elemento acqua, continua appunto con un brainstorming che ha lo scopo di mettere in luce le conoscenze pregresse dei bambini. Ogni bambino ha dato la sua personale risposta alla domanda stimolo: a cosa serve l’acqua? La domanda, oltre a testare le conoscenze dei bambini, ha lo scopo di stimolarli a comunicare apertamente davanti ai compagni e ad esprimere le proprie idee senza timore di sbagliare (vedi allegati). Tutte le risposte sono poi state riportate su un cartellone ed esposte in salone per metterle a conoscenza anche ai genitori.

delfini

Con l’acqua…mi lavo

Dalle conversazioni portate avanti con i bambini a proposito di come viene utilizzata l’acqua è emerso come essi abbiano ben chiaro che uno degli usi più comuni è quello che ne viene fatto per l’igiene personale.Abbiamo letto insieme un simpatico racconto il cui protagonista, un certo Carlo Puzzone (vedi allegato), dall’acqua si teneva “alla larga” con risultati che possiamo bene immaginare… I bambini si sono divertiti molto nell’ascoltare le peripezie di Carlo Puzzone e sono giunti alla conclusione che nessuno di loro desidera imitarlo, hanno quindi colorato con la tecnica dei pastelli a cera un bambino immerso nella vasca mentre si fa’ un bel bagnetto.

delfini

La lavatrice

I bambini hanno imparato che l’acqua si usa per lavare tantissime cose: oggetti che si sporcano come i giocattoli, i mobili e anche i vestiti. Abbiamo così pensato di realizzare l’elettrodomestico per eccellenza che ogni famiglia usa per lavare gli indumenti sporchi: la lavatrice.

delfini

Il colore dell'acqua

Continuando il nostro discorso sulle caratteristiche dell’acqua, abbiamo invitato i bambini a scoprirne il “colore”.

Abbiamo preso tre contenitori (uno di colore rosso, uno di colore giallo ed uno di colore blu) li abbiamo riempiti d’acqua e collocati all’interno di un  cerchio formato dai bambini chiedendo loro di osservare e descrivere ciò che vedevano.

Travasando l’acqua da una ciotola all’altra hanno avuto modo di sperimentare  e comprendere come essa non abbia un colore proprio, ma prenda il colore del suo contenitore.

Delfini

Le onde del mare

I bambini sono fortemente motivati ​​ad agire, pensare, progettare, inventare e raccontare quando si trovano in un ambiente organizzato e strutturato per loro. Il laboratorio, rappresenta un luogo di creatività, libertà, sperimentazione e scoperta.

Dopo aver intrapreso il discorso sul movimento dell’acqua, i bambini  hanno osservato immagini e dipinti di autori che raffiguravano l’acqua in movimento, nella fattispecie le onde del mare.

Delfini

La forma dell'acqua

Che forma ha l’acqua? Questa è la domanda che abbiamo posto ai bambini e che è servita come spunto di partenza per l’esperimento che abbiamo proposto ai nostri piccoli “scienziati”.

Delfini

E’ nato Gesu’

Natale è per i nostri bambini sinonimo di regali, di albero di Natale addobbato a festa, di momenti passati in famiglia e con i propri cari. In quanti si ricordano che il tanto atteso Natale è in realtà il “compleanno di Gesù Bambino”? Ecco perché con il gruppo dei piccoli delfini abbiamo voluto puntare proprio su questo, realizzando un elaborato che metta in primo piano il piccolo Gesù e la sua nascita.

delfini

Buon Natale dai delfini

In occasione del Santo Natale, i bambini piccoli hanno realizzato un bellissimo albero da appendere in classe. Utilizzando uno stencil, con l’ausilio delle tempere e dei brillantini, hanno stimolato la loro creatività realizzando un vero capolavoro. Inizialmente hanno spugnato la sagoma dell’albero con lo stencil.

delfini

Pagine

Abbonamento a RSS - Delfini

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.