Delfini

Ecco il fico Rodolfo

Rodolfo il fico è un altro dei frutti componenti di Foody, la Mascotte di Expo Milano 2015 che racchiude i temi fondanti della manifestazione proponendoli in una chiave positiva, originale, empatica. Nella vita Rodolfo ama fare palestra per tenersi sempre in perfetta forma fisica e corteggiare le ragazze. Non poteva quindi che essere lui a guidarci alla scoperta del diritto alla salute.

Usandolo come” intermediario”, i bambini scopriranno che per mantenersi in salute è necessario potersi alimentare correttamente, praticare sport ed avere naturalmente la possibilità di curarsi in caso di malattia.

Ecco quindi i bambini all’opera nel colorare con tempere e pennelli l’immagine del fico Rodolfo. Così facendo hanno interiorizzato la sua immagine e sono stati successivamente in grado di riconoscerla “all’interno” del viso di Foody.

Ecco il fico Rodolfo

Diritto alla salute e alle cure mediche

Fico Rodolfo, con la sua passione per il benessere fisico, ci ha introdotto alla conoscenza articolo 24 dei diritti dei bambini, che nella sua semplicità racchiude tanti diritti che i bambini devono avere: un’alimentazione sana e corretta e una giusta igiene personale, la possibilità di fare sport e movimento per mantenere il corpo sempre in forma e poter ricevere cure mediche qualora ce ne fosse la necessità. Al termine di questo percorso abbiamo rielaborato il diritto colorando la relativa scheda.

disegno diritto alla salute

Giochi di Carnevale

Approfittando  dell’approssimarsi del Carnevale, abbiamo proposto ai bambini due giochi divertenti. Il primo gioco consisteva nel dividere i bambini in due squadre ed invitarli, due a due, a soffiare con una cannuccia delle mascherine ritagliate dalle insegnanti con carta leggera. Le mascherine dovevano essere “soffiate” dalla linea di partenza a quella del traguardo. Naturalmente vinceva la squadra che finiva per prima di “soffiare”le mascherine. I bambini si sono divertiti molto e anche se per alcuni non è stato facilissimo comprendere che nelle cannucce dovevano soffiare e non aspirare, hanno comunque avuto modo di sviluppare lo spirito di squadra collaborando alla realizzazione di un fine comune (in questo caso la vittoria finale).

delfini

Evviva il Carnevale

Finalmente è arrivata la festa che i bambini attendono sempre con entusiasmo: il Carnevale! Naturalmente non ci siamo lasciati sfuggire l’occasione per realizzare il simpatico viso di un buffo pagliaccio. Abbiamo incollato su un foglio colorato la “faccia”, quindi con i colori a dita ne abbiamo colorato occhi (completati poi da dei bottoni-pupilla) e bocca.

delfini

Diritto al gioco

Dopo aver conosciuto Chicca, melagrana vivace che ama molto divertirsi e giocare, abbiamo conversato sull’importanza del gioco e abbiamo capito che giocare ci aiuta a crescere, da un punto di vista fisico e cognitivo perché ci fa sperimentare e imparare tante cose. Inoltre il gioco favorisce la modalità di relazione nel gruppo dei pari, grande o piccolo che sia. E’ una risorsa privilegiata a cui tutti hanno diritto. Ecco allora che per ricordare tale concetto abbiamo  realizzata la scheda del diritto al gioco

delfini

Io e i miei amici

Un’amicizia è spesso la prima relazione in cui il bambino comincia ad avere a cuore qualcun altro e a cercare di capirlo, mostrandosi sensibile nei confronti dei suoi sentimenti, bisogni e problemi.  Le relazioni amicali sono molto significative per i bambini, i  sentimenti connessi a questi rapporti, gioia o tristezza, gelosia, tradimenti, sono determinanti per la qualità della loro vita ; fin dai primi anni di vita un amico può essere importante  anche come “sostegno emotivo” nei momenti difficili. In questi giorni, parlando di Chicca e di quanto sia bello giocare insieme, non potevamo non parlare degli amici che ci stanno vicino. Ogni bambino ha quindi disegnato se stesso accanto ai suoi amici più cari.

delfini

I miei giochi preferiti

Ognuno di noi ha un gioco al quale è particolarmente affezionato e con il quale gioca più volentieri. Può essere una bambola, una macchinina o una bicicletta…

delfini

L’importanza di giocare

La valorizzazione del gioco in tutte le sue forme ed espressioni, costituisce la manifestazione essenziale dell’infanzia e pertanto diventa l’esperienza di fondo di tutta l’attività che si svolge nella nostra scuola. Molto tempo viene dedicato ai giochi liberi dove i bambini imparano a  socializzare,

delfini

 

Drammatizzazione della storia “Il gigante egoista”

La drammatizzazione si basa sull'immaginazione del bambino: essa è gioco imitativo, simulazione di ruolo, abitudini, aspetto di qualcuno, è gioco di mimo arricchito di gesti e parole. La drammatizzazione è una forma di linguaggio originaria del bambino, è un mezzo di espressione, di comunicazione, è uno strumento che favorisce ed incentiva le relazioni tra i bimbi. Dal punto di vista della socializzazione la drammatizzazione assicura la comunicazione tra i bambini e sviluppa lo spirito di gruppo per mezzo della condivisione di idee ed emozioni nel costruire, nel realizzare e rappresentare la storia. Lo scopo dell'esperienza di drammatizzazione è quello di suscitare l'immaginazione e di stimolare l’osservazione, la riflessione, lo spirito critico, ma è anche quello di stimolare la capacità creativa del bambino e non ultimo di facilitare l'espressione di sé e di vincere la timidezza. Ecco perché dopo avere raccontato ai bambini la storia del “gigante egoista” (vedi allegato), abbiamo proposto loro di drammatizzarla. Eccoli qui mentre “interpretano” i bambini che giocano felici nel giardino del gigante…

delfini

Ecco Chicca la melagrana

Come abbiamo imparato Foody è composto da molti frutti tra cui Chicca la melagrana. Chicca è divertente, ironica, atletica e sempre pronta al divertimento: quello che si potrebbe definire una tipa esplosiva ed è per questo che l’abbiamo scelta per introdurci ad approfondire il discorso: “diritto al gioco”.

delfini

Pagine

Abbonamento a RSS - Delfini

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.