Verdi

Una gradita sorpresa

Al rientro dalle vacanze di Pasqua abbiamo trovato una bellissima sorpresa nella nostra bottega delle parole: una lettera accompagnata da una storia e un contenitore di plastica con all’interno un gioco. La nostra amica Streghina Parolina è passata a trovarci e ci ha lasciato un bellissimo regalo.

 

La lettera iniziale

Continua il nostro lavoro con la bottega delle parole. Dopo aver ricercato sui giornali le lettere dell’alfabeto, ci focalizziamo sull’iniziale del nostro nome. La nostra ricerca sui giornali si concentra così sulle parole che iniziano con la stessa iniziale del nostro nome. Dopo averle ritagliate le incolliamo su un foglio dove compare la lettera iniziale del nostro nome: intorno posizioniamo le parole che abbiamo ritagliato.

Verdi

 

Ricerca sui giornali

Ora che la nostra bottega delle parole è pronta bisogna riempirla: chiacchierando con i bambini, a loro è venuta l’idea di ricercare delle lettere e delle parole sui giornali e metterle in dei contenitori da posizionare all’interno della bottega e da utilizzare per le varie attività.

Mettiamoci all’opera: prendiamo forbici e giornali e iniziamo a ricercare e ritagliare lettere di varie forme e colori. Ciascuno col proprio giornale ha iniziato il suo lavoro di ricerca.

Verdi

 

Con le lettere scrivo il mio nome

Dopo aver ricercato e ritagliato le lettere dai giornali, l’insegnante propone ai bambini di giocare con il loro nome, sia per far nascere il desiderio di ricorrere al codice linguistico scritto, sia per rafforzare l’identità personale: il nome ci contraddistingue, ci identifica, ci consente di relazionarci, di comunicare ed è straordinario segno di unicità nella firma personale. I bambini, quindi, ricercano le lettere del proprio nome tra quelle posizionate nei contenitori della bottega delle parole e le incollano su un foglio.

Verdi

La tombola di Natale

Streghina Parolina, in occasione del Natale, ha portato un regalo per i bambini della classe dei verdi e lo ha lasciato nella bottega delle parole. Il regalo era accompagnato da una lettera nella quale lei scriveva di essere venuta nella nostra scuola e di aver visto la bellissima bottega che i bambini avevano realizzato. Così, per premiarli, aveva pensato di far loro un regalo e di lasciarlo proprio li, nella bottega. Il regalo è una tombola, la tombola di Natale.

Verdi

La bottega delle parole

Dopo aver letto la storia di Streghina Parolina e la sua bottega, i bambini decidono di costruire una bottega in classe: la bottega delle parole. Pensando a come poterla realizzare, alcuni di loro hanno proposto di cercare delle cassette di legno, come quelle della frutta e di dipingerle e decorarle. Detto fatto, ci siamo procurate delle cassette di legno e ci siamo messi all’opera.

Verdi

Streghina Parolina

L’insegnante propone ai bambini l’ascolto di una storia: “Streghina Parolina e la sua bottega”. Parolina è una streghetta molto simpatica che si diverte a fare esperimenti nella sua bottega. Un bel giorno decide di inventare le parole, attribuendo un significato per ciascuna di esse, e di regalarle agli abitanti del suo paese ma…leggendo la storia capirete cos’è successo! Ai bambini è piaciuta molto la storia e hanno deciso di costruire una bottega anche il classe, la bottega delle parola. Ma prima di costruire la bottega, conosciamo l’artefice di questo progetto: Streghina Parolina.

verdi

verdi

Buone vacanza

Per ringraziare e salutare i nostri amici folletti che ci hanno tenuto compagnia durante l’anno scolastico, i bambini hanno pensato di realizzare un cartellone per loro. Il tema del cartellone è l’estate e il messaggio pensato dai bambini è quello di augurare buone vacanze a tutti!
Inizialmente hanno dipinto il mare, la spiaggia e il cielo:

cartellone buone vacanze

C'è posta per noi

Finalmente dopo tanta attesa, i bambini trovano in classe una sorpresa per loro: ha scritto loro il folletto della primavera regalandogli un po’ di materiale da lavoro: all’interno del cesto regalo infatti, c’era una bellissima storia da leggere e drammatizzare, un simpatico indovinello e delle idee per fare lavoretti sulla primavera. Il tutto accompagnato da una lettera.

c'è posta per noi

Drammatizzazione storia: il bruco Morbidone

Il nostro amico folletto della primavera ci ha regalato una bellissima storia (disponibile in allegato) da leggere e drammatizzare. Dopo aver ascoltato la storia i bambini hanno scelto il personaggio che volevano interpretare, realizzando una maschera che descrive il loro ruolo.
Ecco i protagonisti della storia: il bruco morbidone

drammatizzaizone storia

Pagine

Abbonamento a RSS - Verdi

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.