Verdi

Streghina Parolina

L’insegnante propone ai bambini l’ascolto di una storia: “Streghina Parolina e la sua bottega”. Parolina è una streghetta molto simpatica che si diverte a fare esperimenti nella sua bottega. Un bel giorno decide di inventare le parole, attribuendo un significato per ciascuna di esse, e di regalarle agli abitanti del suo paese ma…leggendo la storia capirete cos’è successo! Ai bambini è piaciuta molto la storia e hanno deciso di costruire una bottega anche il classe, la bottega delle parola. Ma prima di costruire la bottega, conosciamo l’artefice di questo progetto: Streghina Parolina.

verdi

verdi

Buone vacanza

Per ringraziare e salutare i nostri amici folletti che ci hanno tenuto compagnia durante l’anno scolastico, i bambini hanno pensato di realizzare un cartellone per loro. Il tema del cartellone è l’estate e il messaggio pensato dai bambini è quello di augurare buone vacanze a tutti!
Inizialmente hanno dipinto il mare, la spiaggia e il cielo:

cartellone buone vacanze

C'è posta per noi

Finalmente dopo tanta attesa, i bambini trovano in classe una sorpresa per loro: ha scritto loro il folletto della primavera regalandogli un po’ di materiale da lavoro: all’interno del cesto regalo infatti, c’era una bellissima storia da leggere e drammatizzare, un simpatico indovinello e delle idee per fare lavoretti sulla primavera. Il tutto accompagnato da una lettera.

c'è posta per noi

Drammatizzazione storia: il bruco Morbidone

Il nostro amico folletto della primavera ci ha regalato una bellissima storia (disponibile in allegato) da leggere e drammatizzare. Dopo aver ascoltato la storia i bambini hanno scelto il personaggio che volevano interpretare, realizzando una maschera che descrive il loro ruolo.
Ecco i protagonisti della storia: il bruco morbidone

drammatizzaizone storia

Decorazioni primaverili

In attesa di ricevere una lettera del folletto della primavera, i bambini, insieme all’insegnante decidono di abbellire la classe con delle decorazioni primaverili. Spontanea l’idea di realizzare dei bellissimi fiori da mettere in un vaso di carta e incollare tutta la composizione sui vetri.

I bambini iniziano così a ritagliare i petali  e a creare le foglie, scegliendo il colore che a loro più piaceva.

decorazioni primaverili

Cuori dell’amicizia

Un pomeriggio i bambini chiedono di poter giocare con la pasta di sale. E così, ingredienti alla mano, realizziamo il composto che permetterà loro di creare e realizzare delle bellissime forme. Dopo essersi divertiti a impastare e a giocare con la pasta, l’insegnante chiede loro cosa vorrebbero realizzare in segno di amicizia verso i nostri amici folletti che durante quest’anno ci stanno facendo compagnia e sono molto generosi con noi. Ai bambini viene in mente l’idea di realizzare dei bellissimi cuori rossi che simboleggiano l’amicizia e la gratitudine verso i folletti che sono venuti a trivarci.

cuori dell'amicizia

Filastrocca dell’Inverno

Il folletto dell’Inverno, per ringraziarci dei bellissimi paesaggi invernali che abbiamo realizzato, ci ha fatto dei regali: oltre alla storia del pinguino Solo Solo che abbiamo letto e rappresentato, ci regala una filastrocca da imparare dal titolo “In Inverno”. I bambini ripetono e memorizzano la filastrocca e con l’aiuto delle insegnanti “analizzano” le parole contenute del testo.

verdi

Mascherine di Carnevale

In occasione del Carnevale, pensando al nostro amico Folletto, ai bambini viene in mente l’idea di realizzare una maschera simile al volto di un Folletto. Dopo aver cercato varie immagini, i bambini scelgono quella che maggiormente li ha colpiti e la colorano con le tempere. Infine decorano il cappellino con le tempere.

verdi

Il pinguino Solo solo

Il folletto dell’inverno ci ha regalato una storia da leggere dal titolo: “Il pinguino Solo solo” (vedi allegato). I bambini ascoltano con attenzione la storia e tutti insieme ragioniamo sulla morale e sul significato che questa storia vuole insegnarci. Cristiano è il primo ad intervenire dicendo: il pinguino era da solo ed è più bello se abbiamo gli amici vicino a noi e non restiamo soli. Lorenzo aggiunge: e fa niente se non siamo tutti uguali ma l’importante è essere amici e volersi bene. Al termine del racconto e della conversazione in merito, i bambini rappresentano il pinguino Solo solo.

verdi

Il folletto ci scrive

Un mattina di gennaio abbiamo trovato un messaggio del nostro amico folletto che recitava quanto segue:

Ciao bambini, come state? Indovinate un po’ chi sono…Vi do un aiuto: sono un amico del folletto dell’autunno, ho dei fiocchi di neve dipinti sul mio vestito e…non posso dirvi tutto altrimenti indovinate subito! Avete capito chi sono? Credo proprio di si: mi presento, sono il folletto dell’inverno!. Il folletto dell’autunno mi ha parlato molto di voi e dei meravigliosi lavori che fate e in effetti aveva proprio ragione. I vostri paesaggi invernali sono splendidi, dei veri capolavori, complimenti. Mi sono sentito subito a casa. Per ringraziarvi voglio raccontarvi una bellissima storia e insegnarvi una filastrocca sull’inverno: siete pronti? Prontissimi? Beh come sapete noi folletti siamo svegli di notte e dormiamo di giorno quindi lascio il compito alla vostra insegnante di leggervi la storia e insegnarvi la filastrocca. Mi raccomando ascoltatela e poi mi direte se i miei due regali vi sono piaciuti!

Con affetto, il Folletto del’Inverno

verdi

Pagine

Abbonamento a RSS - Verdi

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.