Draghetti

Le bellezze architettoniche

Scopo di questa parte del programma è far conoscere ai bambini alcuni ambienti “artificiali” cioè interamente pensati e realizzati dall’uomo. Questo aspetto potenzia soprattutto la capacità di osservare, di descrivere e di rappresentare. E’ importante per i bambini elaborare e realizzare i propri progetti, cogliere e organizzare informazioni ricavate dall’ambiente e individuare le relazioni tra "l'oggetto" realizzato e i bisogni dell'uomo. Per le spiegazioni ci siamo avvalsi di brevi documentari, libri della biblioteca e immagini dal web. La visione dei filmati e dei libri ha permesso ai bambini  di capire a fondo l’argomento  trattato.

Cina

Per la Cina la nostra scelta non poteva che orientarsi sulla Grande Muraglia.

Le bellezze architettoniche

Giochiamo con i giornali

Abbiamo proposto ai bambini alcuni giochi psicomotori utilizzando la carta del giornale quotidiano. Al termine dei giochi i bambini hanno fatto una rielaborazione grafica dell’esperienza vissuta.

Giochiamo con i giornali

Indovina, indovinello..che festa è?

La festa delle lanterne è una delle più belle e divertenti del calendario cinese grazie, anche, alle varie e colorate attività che la caratterizzano. Il nome deriva dall'usanza di accendere un gran numero di lanterne durante le ore notturne. Le attività che si svolgono in questa giornata comprendono spettacoli di fuochi d'artificio e danze popolari. Innumerevoli indovinelli vengono scritti su pezzi di carta ed incollati alle lanterne appese in luoghi pubblici, di modo che chiunque possa leggerli e divertirsi nel cercare la soluzione. Chi pensa di avere la risposta giusta può tirare una cordicella e la sua risposta verrà verificata dagli organizzatori dell'evento.

draghetti

I tratti somatici

I tratti somatici sono i lineamenti del viso che ci contraddistinguono. Sono quelli che individuano una razza, una etnia o un popolo. Pensate agli occhi a mandorla dei cinesi. Somatico deriva dal greco Soma - Somatos che vuol dire corpo. Dunque, sono i tratti che caratterizzano il corpo e rendono l'aspetto diverso dagli altri. Per la spiegazione dei diversi caratteri somatici siamo partiti dall’osservazione delle immagini dei libri. I bambini hanno osservato la differenza della forma degli occhi, del colore della pelle, dei capelli. All’osservazione è seguita una conversazione e poi i bambini hanno completato un elaborato dove erano raffigurati tre visi delle tre diverse etnie: in un foglio a parte erano raffigurati gli occhi delle tre diverse etnie, ogni bambino ha tagliato gli occhi e li ha incollati sul viso giusto. In seguito hanno colorato con gli acquerelli i visi e incollato la lana per fare i capelli.

draghetti

L’abbigliamento tipico in Camerun, Cina, Perù e Brasile

L'abbigliamento è una parte integrante della cultura di un popolo. Ogni paese ha i suoi abiti tradizionali e unici, che rappresentano lo status culturale e sociale. L'indumento indossato è determinato dalle condizioni climatiche, dalle tradizioni e dai gruppi etnici della zona di appartenenza. Per capire meglio questi concetti abbiamo sfogliato, osservato e letto i libri della biblioteca. Le immagini e le notizie, riguardanti i diversi generi di vestiario, ci hanno aiutato a contraddistinguere meglio gli abiti tipici dei vari popoli che stiamo approfondendo.

draghetti

Alla scoperta dell'Atlante

Josephine, la banana di Foody, se n'è andata! Ci ha tenuto compagnia per i mesi di settembre e ottobre regalandoci ogni settimana una nuova emozione..ma prima di andarsene, per non smentire la sua grande generosità, ci ha lasciato un ultimo regalo: una valigia! Al suo interno abbiamo trovato tre album di fotografie e un mappamondo

Alla scoperta dell'Atlante

Il nostro Presepe

La pace è di tutti i colori, di tutte le nazioni, di tutte le razze, di tutte le religioni. Io sono un bambino e voglio la pace!
Il gruppo dei mezzani, come ogni anno, ha l’incarico di realizzare il presepe della scuola e quest’anno, ispirandosi al programma dell’anno scolastico “Sulle orme di Josephine… viaggio in tre culture” ha pensato di realizzarlo con personaggi di tutte le razze.

Il nostro presepe

Siamo draghetti! Il simbolo del gruppo

Abbiamo realizzato lo stemma del gruppo  dei draghetti che è rappresentato da un simpatico draghetto che sputa il fuoco. E’ importante realizzare il simbolo perché aiuta i bambini a sentirsi parte di un gruppo nel quale si riconoscono.

draghetti

Lettura della storia “Teodora e draghetto”

Durante il periodo di accoglienza nel gruppo dei draghetti, le insegnanti hanno letto la storia di “Teodora e draghetto” (disponibile in allegato), mettendo in rilievo la figura del draghetto e di quello che gli era successo.

draghetti

Giochiamo insieme?

Iniziano i gruppi di intersezione: ci siamo lasciati "delfini" e ci ritroviamo "draghetti", abbiamo un anno in più, ma ci ricordiamo i nomi e i volti dei nostri compagni? Ecco alcuni giochi per conoscerci meglio, fare amicizia e soprattutto per divertirci e ridere insieme

Io mi chiamo... 

I bambini si dispongono in cerchio. L'insegnante tiene una palla in mano e pronuncia il suo nome, poi la passa al bambino di fianco. Quando riceve la palla tra le mani, il bambino si presenta dicendo il suo nome. Il gioco termina quando tutti si sono presentati. Varianti:

- Nel pronunciare il proprio nome si può regolare il tono di voce (alto, basso o medio, urlando o sussurrando..).

- Dopo il nome si aggiunge ".. e vorrei essere ..."  (ad esempio un personaggio, un super eroe, un animale, un colore..).  In tal modo il bambino comunica qualcosa di sé e lo condivide con il gruppo.

draghetti

Pagine

Abbonamento a RSS - Draghetti

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.