Draghetti

L’Ultima cena di Leonardo: un capolavoro di fine Quattrocento!

Una delle opere più famose di Leonardo è senza dubbio l‘Ultima Cena (o Cenacolo), dipinta a Milano presso il Refettorio di Santa Maria delle Grazie tra il 1495 e il 1497. Ha dimensioni significative (4,6 x 8.8 metri!) e rappresenta il momento in cui Gesù annuncia ai propri discepoli che uno di loro lo tradirà.

il cenacolo

Le forme geometriche

Ciao bambini, oggi vorrei farvi giocare con le forme geometriche. Siete pronti????? Prima di tutto vorrei farvi ascoltare una simpatica canzoncina molto facile e orecchiabile che vi ricorderà il loro nome:

forme

Pronti...via!!!

 

Le attività motorie rappresentano una pratica molto comune nella didattica della scuola dell’infanzia.
Ecco perché oggi cari bambini, vi proponiamo un bellissimo gioco da poter svolgere in giardino o in casa … imitiamo le andature degli animali!!!

Prima però chiedete a un adulto di leggervi la filastrocca che trovate nell’allegato e cercate di fare i gesti di quello che vi viene letto. Se ne avete voglia esercitate la vostra mente imparandola a memoria!!!

Ora siete pronti a giocare? Bene provate a fare questi movimenti …

  Strisciare come il serpente, il bruco
  Imitare la camminata del lupo
  Saltare come le rane
  Saltare come i canguri
  Camminare come i cani
  Volare come gli uccellini
  Volare come le farfalle

Inoltre vi proponiamo altri giochi psicomotori perché sappiamo che a voi piacciono molto!!! Pronti?

Pronti...via!!!

Noi come Leonardo piccoli scrittori

Ciao a tutti, oggi volevo proporvi un gioco molto divertente da fare con i vostri genitori: diventiamo tutti piccoli scrittori proprio come fu Leonardo da Vinci.

scrittori

Anche noi ... vitruviani

“L'uomo vitruviano” eseguito da Leonardo da Vinci è un disegno fatto a penna e inchiostro su un foglio di carta di 34x24cm nel 1490 ed è conservato nelle Gallerie dell'Accademia a Venezia ed è una delle opere più preziose del mondo.

uomo vitruviano

Attività di motricità fine

Ciao a tutti, oggi vi propongo tre attività, da fare da soli o con mamma e papà, che hanno lo scopo di potenziare la vostra motricità fine. La motricità fine è la capacità di controllare i movimenti fatti con le mani e le dita. Questi movimenti, estremamente piccoli e precisi, richiedono un’alta capacità di concentrazione e una buona coordinazione.

1 Segui la traccia

Materiale occorrente: fogli, pennarelli e un sacchetto di fagioli secchi (in alternativa si possono usare, ceci, lenticchie, bottoni o sassolini).

Attività: disegnate sui fogli dei segni come nella foto e, con precisione, mettete i fagioli uno vicino all’altro seguendo la traccia.

motricità

Giochiamo con i numeri

Cari genitori, nel nostro percorso non possiamo dimenticare i numeri fino al 5.
Il progetto nasce dall'esigenza di avvicinare i bambini alla conoscenza dei numeri.
Il numero è sicuramente uno dei concetti matematici più difficili e complessi da apprendere, anche se, fin da piccoli, tutti si trovano a dover "fare i conti" con il mondo dei numeri. Essi infatti fanno parte della nostra vita in modo profondo che anche i bambini ne fanno uso ancora prima di sapere cosa siano.

Giochiamo con i numeri

La Gioconda di Leonardo

Ciao Bambini, oggi vorrei parlarvi di Leonardo da Vinci nelle vesti di pittore. Abbiamo imparato e capito che Leonardo da Vinci fu un grande genio e le sue potenzialità le manifestò in diversi ambiti, anche nella pittura e nel disegno.

la Gioconda di Leonardo

E' tempo di semina

Coltivare un orto è il modo più semplice per avvicinare i bambini alla natura ma altrettanto importante è lo sviluppo della responsabilità: il seme si schiude, cresce e dà frutto solo attraverso due ingredienti fondamentali: la pazienza e la costanza. Quale miglior insegnamento per un bambino che si affaccia alla vita?
L’orto è una proposta che facciamo tutti gli anni al gruppo dei draghetti ma, vista la circostanza, abbiamo pensato di proporvi una simpatica semina casalinga... Siete pronti?

Visto che la primavera è alle porte sperimentiamo la tecnica della semina nel cotone idrofilo.
Per cominciare l’esperimento servono pochi materiali:
• Un piccolo contenitore, va benissimo un piattino o un bicchiere di plastica, un vasetto di vetro o anche il fondo di una bottiglia di plastica tagliato.
• Cotone idrofilo o dischetti di cotone
• Semini o legumi secchi

E' tempo di semina

Costruiamo un leone meccanico … come Leonardo

Dopo aver letto insieme a un adulto la breve spiegazione del leone meccanico disponibile in allegato, prova tu ora a costruirne uno (che sarà sicuramente più bello di quello di Leonardo!).

Il leone meccanico

Pagine

Abbonamento a RSS - Draghetti

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.