Religione

L’incontro con don Gabriele

Nei giorni precedenti la Santa Pasqua, con Don Gabriele abbiamo rivissuto e drammatizzato il momento della lavanda dei piedi e dell’ultima cena di Gesù.
Don Gabriele , proprio come aveva fatto Gesù con gli apostoli, ha lavato i piedi a dodici bambini grandi che impersonavano i discepoli, spiegando il significato di questo umile gesto: diventare amici di Gesù e prendersi cura di loro.

I momenti più importanti della settimana santa

Ci stiamo preparando per la Santa Pasqua, la festa più importante per tutti i cristiani: la festa di Gesù che risorge.
Suor Luigia, attraverso la visione di un video, ha spiegato ai bambini i momenti più significativi della settimana santa: l’entrata di Gesù a Gerusalemme, l’ultima cena di Gesù con i suoi discepoli, Gesù muore sulla croce, Gesù risorge.
Dopo avere ascoltato il racconto e rivissuto insieme alcuni gesti, i bambini hanno ripercorso gli episodi della settimana santa nella scheda che hanno colorato.

La settimana santa

Gesù cresce in famiglia

Gesù da piccolo abitava con i suoi genitori a Nazareth, obbediva a loro li aiutava nelle faccende domestiche, andava a scuola, giocava con i suoi amici, pregava… era un bambino e come noi bambini cresceva grazie alle cure della sua mamma e del suo papà.

religione

Gesù è presentato al tempio

A conclusione del tempio natalizio la chiesa commemora e contempla un evento riportato nel Vangelo di Luca: quaranta giorni dopo la nascita di Gesù, Giuseppe e Maria, secondo la pratica religiosa del tempo, portano il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore, così come prescritto dalla legge mosaica.

religione

I Re magi adorano Gesù Bambino

Abbiamo da poco festeggiato Gesù, ricordando a Natale la sua nascita. Le prime persone che sono andate a salutare Gesù sono state i pastori. Dopo di loro altre persone che sono andate da Gesù Bambino: sono i Re Magi.

religione

La nascita di Gesù

I bambini della Scuola dell’Infanzia Adele, sanno ormai tutto sul Giubileo da poco iniziato ed il concetto che meglio hanno acquisito è che oltrepassando la  Porta Santa troviamo ad aspettarci Gesù. Con l’avvicinarsi del Santo Natale abbiamo quindi voluto “accompagnarli” a conoscere sempre meglio Lui e la storia della sua Nascita.
In queste settimane, con l’aiuto di un filmato che “accendeva” la loro attenzione abbiamo quindi raccontato passo dopo passo come Gesù è nato: il Censimento voluto dall’imperatore costringe Maria e Giuseppe a mettersi in viaggio da Nazareth a Betlemme nonostante l’imminente nascita del Bambino annunciato dall’ Angelo Gabriele.

La nascita di Gesù

Apertura della Porta Santa

Fedele al nostro programma didattico annuale, "Viaggio in tre culture", Suor Luigia si presenta in classe con uno zainetto, pronta per partire!

religione

La preghiera del Padre Nostro

Il Padre nostro è una preghiera semplicissima, che abbiamo imparato a recitare fin da bambini, eppure ricchissima. In essa c'è la scoperta della parola “Padre”, Dio Padre come nuovo orizzonte della vita. In questa preghiera è inoltre celata la scoperta della paternità di Dio, possiamo cioè comprendere che il 'Padre nostro' riassume il progetto di Dio su di noi.

Per spiegare ai bambini questa preghiera, Suor Luigia mostra un sentiero in salita, fatto utilizzando della carta crespa marrone, sul quale ci sono delle impronte che portano a Dio Padre, che aspetta ciascuno di noi in fondo al cammino a braccia aperte.

il sentiero del padre nostro

La preghiera dl rosario

All’inizio del mese di maggio, mese dedicato a Maria, suor Luigia spiega ai bambini la preghiera del Rosario.

La parola Rosario significa “Corona di Rose“. E’ una preghiera semplice e umile, così come Maria. E’ una preghiera che facciamo insieme a Lei quando con l’Ave Maria La invitiamo a pregare per noi: la Madonna esaudisce sempre la nostra domanda e unisce la sua preghiera alla nostra.
Il rosario è composto da tante preghiere rivolte a Maria. Ogni preghiera ricorda un fatto della vita di Gesù o di Maria. Questi fatti sono chiamati misteri, non perché siano difficili da capire, ma perché sono il segno, la prova dell'amore di Gesù e di Maria per noi.

il rosario

I discepoli di Emmaus

Suor Luigia racconta ai bambini di due discepoli che presero la strada per Emmaus pensando in cuor loro che non ci fosse più niente da aspettare. Mentre camminavano parlando di quanto era successo in quei giorni, Gesù si accostò e si mise a camminare insieme a loro. Gli occhi dei due discepoli però erano incapaci di riconoscerlo.

i discepoli di Emmaus

Pagine

Abbonamento a RSS - Religione

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.