Tu sei qui

Archivio News

Cerca
Pubblicata il 24/02/2019

Cari papà e mamme,

Vi informiamo che nei pomeriggi di

mercoledì 27 febbraio 2019
mercoledì 20 marzo 2019
mercoledì 27 marzo 2019

verranno a farci visita gli anziani dell'RSA di Lainate.

N.B. vedi allegato

Pubblicata il 24/02/2019

La scoperta di van Gogh da parte degli Arancioni continua con l’osservazione di una delle sue opere più famose: la “notte stellata”.Anche in questa occasione la lim ci è stata utilissima per poter ammirare questo meraviglioso dipinto.

stellato

Pubblicata il 24/02/2019

Il laboratorio prende le mosse dal “fare” dei bambini, rappresenta di per sé una componente fondamentale del percorso didattico ed educativo. I bambini vengono messi in situazioni tali da poter sperimentare percorsi percettivi, di manipolazione dei materiali, di conoscenza dello spazio e del corpo, attraverso esperienze di esplorazione e di movimento. Abbiamo quindi preparato per loro diverse scatole contenenti materiali di tipo diverso: lana, conchiglie, tappi di sughero, granaglie, pasta, paglia, cubetti di legno … invitandoli a toccarli inizialmente con le mani.

tatto

Pubblicata il 24/02/2019

L’incontro di Dorothy con la strega del Nord ci permette di presentare la strega buona contrapposta a quella cattiva, uccisa proprio dalla casa di Dorothy e alla quale la bambina prende le scarpette rosse.

contrari

Pubblicata il 24/02/2019

Il corpo è per il bambino in età prescolare lo strumento principale per conoscere se stesso e il mondo circostante. Con il corpo il bambino esplora e sperimenta l’ambiente, si coinvolge nella relazione con lo spazio, gli oggetti, gli altri e va costruendo via via il suo sé in base alle esperienze che vive.Tra i differenti materiali che i bambini incontrano, la carta rappresenta un oggetto estremamente versatile e con grandi potenzialità.

carta

Pubblicata il 24/02/2019

Per conoscere bene ed interiorizzare la figura della piccola Dorothy abbiamo realizzato un suo “ritratto” a figura intera, colorandolo con le tempere.

scarpe

Pubblicata il 24/02/2019

I nostri nonni , nella loro intervista, ci hanno spiegato che un tempo i giocattoli erano pochi e che molti li costruivano loro con il materiale che avevano a disposizione inutilizzato: vecchi stracci, barattoli di latta, sassi, carta, scatoloni ecc… Per questo motivo abbiamo voluto provare a realizzare un gioco con le nostre mani, proprio come facevano i nostri nonni da piccoli. In occasione del carnevale, ormai alle porte, abbiamo costruito lo “spara coriandoli” fatto con un rotolo di carta igienica, un palloncino e della carta da regalo.

giocattolo

Pubblicata il 24/02/2019

Un altro gioco di ieri, molto usato dai nostri nonni è quello del salto alla corda. Consisteva nel saltare una corda che veniva fatta oscillare al di sotto dei piedi e al di sopra della testa. Il materiale era una semplice: una corda.

corda

Pubblicata il 24/02/2019

Il nostro percorso di conoscenza dei giochi di ieri inizia con il gioco della campana. Il gioco della campana è uno dei più antichi e diffusi giochi da cortile che si conoscano e viene chiamato in diversi modi: riga, mondo, paradiso o settimana. I nostri nonni, per giocare a campana, usavano un gessetto, un sassolino e il pavimento della strada.

campana

Pubblicata il 23/02/2019

Cosa verrà fuori se si uniscono tutti i puntini in ordine? I bambini lo hanno scoperto seguendo dei puntini che se uniti portano alla realizzazione di piccoli disegni.

Unisci i puntini

Pubblicata il 23/02/2019

Di motricità fine abbiamo parlato molto, per definire tutte quelle attività in stile Montessori dedicate allo sviluppo della manualità del bambino e della coordinazione oculo manuale: in pratica giochi ed esercizi che sviluppano la capacità del bambino di compiere gesti sempre più raffinati e precisi, ovvero di compiere attività di precisione con le mani. Tutto questo si inserisce nelle attività di pregrafismo.

Per sviluppare questa attività che stimola le qualità del pregrafismo, ho preso in considerazione il punto, che è il segno del nostro progetto pomeridiano: per questo lavoro abbiamo usato i coriandoli, che assomigliano a dei punti colorati.

Spirali e altri segni ricoperti di coriandoli

Pubblicata il 22/02/2019

Da lunedì 25 febbraio è possibile comunicare all'insegnante di classe del proprio bambino la disponibilità al colloquio personale. I colloqui si svolgeranno dal 12 marzo al 15 marzo a partire dalle ore 14.00.

Pubblicata il 22/02/2019

Tutti i bambini grandi, divisi in due gruppi e in due diverse mattinate, lunedì 25 e giovedì 28 febbraio, andranno in biblioteca accompagnati dalle maestre del gruppo.Le maestre dei Leoni 

Pubblicata il 22/02/2019

In allegato potrete scaricare il progetto didattico annuale:"I Cappuccetti colorati"

Pubblicata il 21/02/2019

Nel mese di Dicembre abbiamo ricevuto un bellissimo regalo: una lavagna bianca da appendere e utilizzare in classe, tutta per noi ma da condividere anche con le altre classi. Un nuovo strumento utile per scrivere e disegnare. E i bambini si sono messi subito all'opera per sperimentare nuovi modi per riprodurre lettere e aaltri segni grafici

Scrivere e disegnare sulla lavagna bianca

Pubblicata il 21/02/2019

La scrittura è lo strumento di comunicazione adottato dall'uomo fin dai primordi della civiltà, per registrare le informazioni e gli eventi più importanti, conservarne la memoria, anche molti secoli dopo, e comunicarli ai posteri, dotati dei necessari strumenti di decodifica, ossia coloro che hanno imparato a leggere e scrivere.

Una tappa importante nel percorso di crescita e apprendimento del bambino, è proprio il momento in cui impara a scrivere, non semplicemente a tracciare dei segni sul foglio, più vicino al disegnare, quanto riuscire a scrivere delle parole utilizzando i giusti caratteri, ordinati nel modo e nel senso più consono.

Dai primi scarabocchi, alle lettere del proprio nome tracciate con sicurezza sul foglio il bambino apprenderà gradualmente a scrivere. Nella nostra scuola abbiamo diversi strumenti per scrivere e disegnare e così li abbiamo sperimentati.

La L.I.M.

Pubblicata il 21/02/2019

Dopo aver creato il cartellone delle lettere i bambini hanno visto che la scatolina che le conteneva si stava svuotando e così abbiamo deciso di insieme di riempirla nuovamente andando alla ricerca di lettere nuove: ma dove possiamo trovarle? Sui libri e sui giornali. Iniziamo così una bellissima attività di ritaglio delle lettere dalle riviste e dai giornali che abbiamo in classe e che utilizziamo sempre per fare ricerche.

Alla ricerca di nuove lettere

Pubblicata il 21/02/2019

Nell’ultimo anno di scuola dell’infanzia ampio spazio viene dedicato alle attività di pre-grafismo che hanno come obiettivo essenziale quello di sviluppare la coordinazione, esercitando la scioltezza del polso e facendo acquisire una dissociazione dei movimenti delle dita. I tracciati vengono riprodotti prima in grandi dimensioni, poi gradualmente si riducono: il carattere ripetitivo del tracciato produce progressivamente una ritmicità del movimento che rappresenta un aspetto fondamentale nella preparazione della scrittura. La gestualità è molto importante perché aiuta il bambino all’acquisizione del movimento implicato nel corsivo, ed è per questo che va interiorizzata a partire dall’ultimo anno della scuola dell’infanzia. Le attività di pre-grafismo che vengono proposte ai bambini, quindi, li aiutano a interiorizzare il movimento e a renderlo consapevole dello scorrere del braccio lungo il foglio.  Movimento essenziale per l’approccio alla scrittura negli anni futuri alla scuola primaria.

Il pre-grafismo

Pubblicata il 21/02/2019

Prosegue il nostro percorso didattico di Religione: Suor Tiziana ci ha salutati e ha lasciato il testimone a Suor Maria la quale si è presentata ai bambini con la chitarra in mano, insegnando loro una bellissima canzone: “Grazie per la vita” (in allegato)

Benvenuta Suor Maria

 

Pubblicata il 19/02/2019

Il primo personaggio della storia che abbiamo analizzato è lo spaventapasseri che è alla ricerca del cervello.

Pagine

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.