Tu sei qui

Incontro con i genitori del 7 ottobre 2020

Contenuto in: 
Tags: 

La Messa di inizio anno si è svolta mercoledì 7 ottobre alle ore 20.45. Al termine il Presidente Gianluca Muliari, dopo essersi presentato ai genitori, ha parlato dell'anno che verrà, insolito e ricco di cambiamenti.

Ha ringraziato tutto il personale scolastico, a cominciare dalle insegnanti sottolineando che in ciascuna delle loro azioni “ci mettono il cuore” dimostrando competenza e passione nello svolgimento del loro lavoro.

Ha poi evidenziato che le indicazioni sanitarie riguardanti l’emergenza sanitaria per limitare il diffondersi del virus sono continuamente aggiornate e, conseguentemente, sono necessari cambiamenti per metterle in atto, come, ad esempio, il fatto che non si daranno più avvisi cartacei, se non qualche comunicazione che verrà messa nelle sacchette dei bambini il venerdì. Tutte le informazioni verranno caricate comunque sul sito della scuola e, a breve, si adotterà una piattaforma web per riunioni di classe, colloqui e incontri vari.

Ha informato i presenti del grosso impegno economico sostenuto dalla scuola per ripartire in sicurezza ma, nonostante ciò, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di non variare l’importo della retta.

Il Sig.Muliari ha infine spiegato l’importanza del ruolo del rappresentante di classe comunicando che i candidati per l’anno scolastico 2020/2021 delle varie sezioni sarebbero stati eletti per acclamazione, essendocene in corsa due per classe, evitando così l’insediamento dei seggi per la votazione a scrutinio che era stata prevista per il giorno successivo a scuola dalle 18.00 alle 20.00.  

La parola è passata poi alla coordinatrice Simonetta che ha presentato i rappresentati di classe eletti suggerendo loro di creare un gruppo classe su WhatsApp per il passaggio di informazioni riguardanti la scuola. Ha inoltre ringraziato quelli che si sono riconfermati rispetto all’anno precedente per il loro impegno nel periodo del lockdown che ha permesso di mantenere i contatti tra la scuola e le famiglie.

Simonetta ha poi introdotto il percorso didattico spiegando ai presenti che, quest’anno, non ci sarà un vero e proprio progetto accoglienza ma un tema unico che si svolgerà durante tutto l’anno scolastico, “Parole in libertà”, che, come suggerisce il titolo, avrà come protagoniste le parole che forniranno lo spunto per attività e argomenti per i bambini. Non ha anticipato molto, ha solo detto che tutto prenderà ufficialmente il via martedì 13 ottobre, giorno in cui, la scuola, ha deciso di fare una sorpresa ai bambini per festeggiare il loro rientro dopo una pausa durata molti mesi. Una spiegazione maggiormente dettagliata del programma verrà data durante una riunione che si terrà nel mese di novembre.

La coordinatrice ha poi ricordato ai genitori la necessità di avvisare sempre  in caso di assenza, se i bambini non presenti raggiungono il 40% degli iscritti, la scuola,  per l’emergenza COVID,  e’ tenuta ad avvisare ATS.

Ha informato che giovedì 8 ottobre, verranno messi sul sito il calendario scolastico, il modulo per le autorizzazioni e quello che prevede, per chi lo desidera, l’acquisto del DVD con le foto delle attività svolte dai bambini durante l’ anno. Quest’ultimo, debitamente compilato, deve essere consegnato all’insegnante di sezione, in busta chiusa riportante il nome e cognome del bambino. Tutte le buste verranno raccolte e per poi essere aperte in un secondo momento.

A breve verrà consegnato ai bambini il giornalino della scuola sempre con la stessa modalità degli avvisi cartacei sopra citata. I bambini grandi avranno l'incarico dei postini, dovranno consegnarlo alle varie associazioni o personalità di Lainate  lasciandolo nella  cassetta della posta.

Simonetta ha poi chiesto gentilmente ai genitori di riportare i libri presi in prestito, prima della chiusura di febbraio, dalla biblioteca della scuola che, purtroppo, non potrà essere utilizzata per l’impossibilita’ di sanificare i libri.

Ha in seguito ricordato ai genitori che tutto l’abbigliamento che viene portato o utilizzato a scuola deve essere contrassegnato da nome e cognome, che ciò che viene indossato dai bambini e’ bene che sia comodo per far sì che siano autonomi e che, alla mattina,  i bambini arrivino già con indosso il grembiule che poi, a casa, quotidianamente deve essere lavato o sanificato.

Simonetta ha poi risposto ad alcune domande, qui di seguito riportate  correlate delle relative risposte, che le sono pervenute via mail nei giorni precedenti l’incontro o che le sono state rivolte durante l’incontro stesso.

Com’e’ organizzata la giornata scolastica? La giornata scolastica ha la stessa tempistica degli anni scorsi, ad eccezione della divisione nei gruppi di intersezione. Al mattino, dopo l'accoglienza, si fa il gioco delle presenze, l'attività e, se il tempo lo permette, si esce in cortile. Quest'ultimo è stato diviso in più parti così da mantenere il distanziamento tra le classi. Alle 11.30 i bambini vengono accompagnati in bagno e preparati per il pranzo nel salone diviso in box con le staccionate di legno per garantire il distanziamento. Successivamente si sta in classe o in cortile per un momento di gioco libero. Alle 13,30 i bambini piccoli fanno la nanna, mentre i grandi e i mezzani continuano con le attività nella propria classe.

Organizzazione del pranzo

Il pranzo viene servito dalle insegnanti in salone,diviso dalle transenne in spazio occupati dalle diverse classi, il gruppo dei lilla lo consuma in sezione e il gruppo dei verdi in una saletta adiacente alla propria classe. Il ruolo dei camerieri è per ora riservato ai bambini grandi usando tutte le precauzioni e riducendo al minimo, per il momento, gli oggetti da apparecchiare e sparecchiare. Per questione di igiene non utilizzano il grembiule da cameriere.

I posti a tavola durante il pranzo sono fissi? I posti a tavola dei bambini sono, generalmente, fissi, vengono  cambiati se l’insegnante se lo ritiene utile o necessario.

Ai bambini verranno proposte ancora attività come inglese, teatro, motricità, danza? Ai bambini verrà proposto, a partire da Gennaio 2021, il corso di inglese, tenuto dal maestro Alessandro, con un progetto che coinvolgerà i bambini di tutte e tre le fasce di età. Non sarà proposto il percorso di teatralità  perché necessita di uno spazio ampio e gruppi omogenei per età. 

Verranno proposte attività in linea con il problema COVID? Le attività proposte saranno generalmente in linea con il problema Covid al fine di rendere consapevoli i bambini sull'emergenza vigente.

Verranno proposti ai bambini canti, preghiere e visite del Don? I canti verranno proposti con una modalità diversa rispetto agli scorsi anni, tenendo il distanziamento. La preghiera del pranzo verrà recitata e non più cantata. Don Gabriele verrà a fare visita ai bambini durante il momento del pranzo.

Perché non e’ stato pensato ad un cambio di scarpe per i bambini? Il cambio scarpe ai bambini risulta complicato e di difficile gestione, non essendo essi ancora autonomi.

La procedura di entrata e di uscita dalla scuola sarà sempre la stessa? La procedura di entrata e di uscita della scuola rimarrà sempre la stessa perché, così facendo, si evita di misurare la temperatura ai genitori e di registrarne la presenza.

Al termine delle domande , la coordinatrice ha ricordato che il sito, il giornalino della scuola, il quadernone e la pagina facebook sono tutti strumenti utilizzati dalle maestre per documentare e dare la possibilità ai genitori di visionare quello che svolgeranno i bambini a scuola.

Ha inoltre affermato che, in caso di assenza del bambino sarebbe bene recarsi a scuola per ritirare la sacchetta e le lenzuola.

 

 

 

 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.